LIBRARY FULL RECORD

Biblioteca. Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale

Short name: ISPRA    Code: RM519    ICCU code: RM0426    SBN code: GEA DT   
Data last updated on 2019
CONTACTS
Tel. 06.50074803-4900 Fax 06.50072961 Email biblioteca@isprambiente.it Email document delivery biblioteca.ill@isprambiente.it
Address
v. Brancati,48 - 00144 Roma
Web site
http://www.biblioteca.isprambiente.it/site/it-IT/
Staff
Technical manager: Giulio Ercolani Scientific manager: Giulio Ercolani Employees: 10
Archive holdings
Books: 58000 ACNP periodicals: 3083, referred active: 153
Discipline
Scienze della terra Scienze geografiche Scienze biologiche e farmacologiche
TIMETABLE
monday:
9:30-12:30     14:00-16:00        
tuesday:
9:30-12:30     14:00-16:00        
wednesday:
9:30-12:30     14:00-16:00        
thursday:
9:30-12:30     14:00-16:00        
friday:
9:30-12:30     14:00-15:30        
saturdat:
chiuso    
sunday:
chiuso    
SERVICES
Enabled services: ACNP Catalogue; It adheres to sbn; Reading seats: 22; Public terminals: 10; Services available: Bibliographic search online; Photocopies; Other management systems: Sebina
DOCUMENT DELIVERY
La biblioteca effettua il servizio di prestito interbibliotecario di monografie. Offre un servizio di document delivery, tramite NILDE fax, servizio postale, posta elettronica, nel rispetto della normativa vigente e a titolo gratuito, sulla base del reciproco scambio. Eventuali rimborsi verranno presi in esame solo in caso di richieste di notevole entità. I servizi di ILL e DD sono rivolti esclusivamente a biblioteche ed Enti pubblici. Non si accettano richieste da utenti privati.
CONSULTATION AND LOAN
Consultation is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users;
Regulation
Regolamento Il presente regolamento disciplina l'uso della Biblioteca ISPRA, l'accesso dell'utenza interna ed esterna, il servizio di consultazione e di prestito del materiale bibliografico, cartografico e fotografico che costituisce il patrimonio della Biblioteca. ART. 1 - SERVIZIO AL PUBBLICO La Biblioteca dell'Istituto è specializzata nelle tematiche ambientali, con particolare riferimento alle scienze della Terra, alle discipline afferenti la pesca marittima, l'acquacoltura ed il monitoraggio delle acque, i sedimenti e gli ambienti costieri, alla biologia della conservazione, alla genetica e all'eco-etologia della fauna selvatica omeoterma. L.accesso alla Biblioteca è consentito a tutto il personale in servizio presso l.ISPRA e all.utenza esterna (docenti, ricercatori, studenti universitari, specializzandi, personale tecnico dell.Amministrazione centrale dello Stato, degli enti locali, degli istituti di ricerca, professionisti, ex dipendenti, etc.), previa firma del registro degli utenti a disposizione in sala lettura. L.utente si impegna a rispettare la normativa vigente in materia di diritto d.autore e le norme del presente regolamento. La Biblioteca è dislocata su più sedi: .Sede centrale Via Brancati, 60 (ingresso al civico 48) . 00144 Roma .Sede di Ozzano dell'Emilia - Via Ca' Fornacetta, 9 - 40064 Bologna .Magazzino demaniale di L.re Gassman (ex L.re Papareschi) ART. 2 - ORARIO DI APERTURA: La Biblioteca è aperta al pubblico in virtù del Decreto del Ministro dell'Ambiente del 6 dicembre 2000 DSTN/2/25110, secondo le modalità riportate di seguito: Orario di apertura: Lun.-Gio. 9:00-13:00; 14:00-16:00. Ven. 9:00-13:00; 14:00-15:30. 2. 1 Informazioni e orientamento degli utenti (servizio di reference) La Biblioteca assicura un servizio di reference, allo scopo di agevolare la fruizione delle risorse della Biblioteca da parte degli utenti, le informazioni relative ai servizi forniti e alle norme che ne regolamentano l'uso. Il personale fornisce assistenza e informazioni agli utenti e li supporta nell.individuazione di efficaci strategie di ricerca e nel reperimento della documentazione disponibile. Le richieste di informazioni possono essere rivolte - de visu: al personale della Biblioteca durante gli orari di apertura al pubblico; - per telefono: 06-5007-4900 / 4002 / 2423 / 4803 / 4542 / 2329 / 2273 / 2847. - per posta elettronica: biblioteca@isprambiente.it(le risposte, di norma, vengono fornite entro 48 ore esclusi fine settimana e periodi di chiusura); - tramiteapposito modulo o form on-linepresente sul sito web della Biblioteca. Per assistenza specifica e personalizzata, è opportuno fissare un appuntamento con il bibliotecario inviando un messaggio di posta elettronica a biblioteca@isprambiente.it o contattando il personale telefonicamente ai numeri riportati sul sito. ART. 3 - MODALITA. DI ACCESSO L.accesso ai servizi offerti dalla Biblioteca è subordinato alla firma del registro degli utenti presente in sala lettura e, ove necessario, al consenso al trattamento dei dati personali previsto dalla legislazione vigente (L. 675/1996, D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e s.m.). Gli utenti durante la loro permanenza in Biblioteca sono tenuti a rispettare quanto previsto dall.art. 8 del presente regolamento. Gli utenti esterni devono essere muniti di un documento d.identità valido da consegnare al personale della Guardiania per il rilascio del badge e del modulo visitatore con cui possono accedere alla Biblioteca. Quanti abbiano la necessità di recarsi all.esterno dell.Istituto per effettuare fotocopie saranno tenuti a far timbrare e firmare il modulo al personale della Biblioteca e a consegnarlo alla Guardiania, a conferma dell.avvenuta regolare restituzione dei documenti presi in prestito giornaliero. ART. 4 . CONSULTAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI E. consentita la consultazione di tutto il materiale bibliografico, cartografico e fotografico posseduto dalla Biblioteca.L.utente, di norma, può chiedere in consultazione fino ad un massimo di 4 pubblicazioni contemporaneamente, salvo modalità concordate ad hoc per comprovati motivi di studio e ricerca. Il personale della Biblioteca provvede al prelievo e alla ricollocazione del materiale oggetto di consultazione e aggiorna i colleghi su quanto rimasto in sospeso (cfr. richieste .da evadere.). PRELIEVO EDISTRIBUZIONE del materiale collocato nei Magazzini (n.8 e n. 22) di Brancati 60 ore 10:00 prelievo in magazzino del materiale richiesto e ricollocazione del materiale riconsegnato ore 10:30 consegna ai richiedenti del materiale richiesto ore 12:00 prelievo in magazzino del materiale richiesto e ricollocazione del materiale riconsegnato ore 12:30 consegna ai richiedenti del materiale richiesto ore 14:30 prelievo in magazzino del materiale richiesto e ricollocazione del materiale riconsegnato ore 15:00 consegna ai richiedenti del materiale richiesto Gli utenti sono tenuti a restituire i testi entro un quarto d.ora prima della chiusura, allo scopo di consentire al personale di espletare tutte le formalità necessarie nel rispetto dei tempi. Per quanto concerne la documentazione collocata presso il Magazzino demaniale di L.re Gassman, il personale della Biblioteca si reca settimanalmente a prelevare e ricollocare quanto richiesto dagli utenti. Per quanto riguarda i testi collocati presso la sede di Ozzano, essi vengono richiesti via mail e inviati tramite posta raccomandata. 4.1. UTILIZZO DELLE POSTAZIONI INFORMATICHE E. consentito l.uso delle 18 postazioni informatiche presenti in sala lettura per l.accesso ad internet, la consultazione di banche dati on-line e cd-rom, nonché l.utilizzo dello scanner per scopi collegati alla ricerca. Per le credenziali di accesso occorre rivolgersi al personale di sala. All.utente è fatto divieto di: - modificare o danneggiare la configurazione hardware e software dei pc; - visitare siti di interesse personale che, per contenuto e immagini, non si addicano ad una sede istituzionale. L.utente si assume ogni responsabilità civile e penale per l.uso degli strumenti informatici ed è tenuto a rispondere all.autorità giudiziaria di eventuali abusi effettuati utilizzando la connessione internet. Art. 5 - FOTORIPRODUZIONE L.uso delle macchine fotocopiatrici dell.Istituto, previo assenso da parte del personale della Biblioteca, è riservato esclusivamente ai dipendenti ISPRA, limitatamente a materiale bibliografico e cartografico della Biblioteca in buono stato di conservazione, in luogo del prestito e laddove non sia possibile l.utilizzo dello scanner a disposizione degli utenti. La fotoriproduzione dovrà essere effettuata con la massima attenzione, onde evitare il deterioramento del documento stesso e attuata, nel rispetto della vigente legislazione sul diritto d.autore (L. 633/1941 e successive modifiche), fatti salvi altri eventuali vincoli giuridici ai quali il documento sia sottoposto. Gli utenti esterni che abbiano la necessità di portare fuori dall.Istituto testi presi in prestito giornaliero per effettuare delle fotocopie, saranno tenuti a far timbrare e firmare al personale della Biblioteca il modulo rilasciato loro dalla Guardiania e a riconsegnarlo, a conferma dell.avvenuta regolare restituzione dei testi. Essi dovranno riconsegnare le pubblicazioni almeno quindici minuti prima dell.orario di chiusura della Biblioteca, affinché le pratiche della riconsegna possano essere correttamente espletate. In caso di smarrimento o deterioramento dei testi, saranno chiamati a risarcire il danno arrecato e a rifondere la Biblioteca con l.acquisto del testo in questione. ART. 6 - PRESTITO E. consentito il prestito del materiale bibliografico (monografie e periodici) e cartografico, purché non sottoposto a specifiche limitazioni Il prestito del materiale fotografico (foto da rilevamento aereo) è consentito, previa autorizzazione del personale della Biblioteca, esclusivamente per motivi di ricerca funzionali alle attività del Servizio di appartenenza. A - MODALITA. Può usufruire del prestito esclusivamente il personale in servizio presso l.ISPRA, indipendentemente dal tipo di contratto che disciplini il rapporto di lavoro. I dipendenti ISPRA che intendano usufruire del prestito sono tenuti a fornire i dati necessari alla compilazione della scheda dell.Anagrafe utenti della Biblioteca (n. matricola, estremi del documento d.identità in corso di validità, indirizzo, recapiti telefonici, eventuale data di scadenza del contratto.) e a compilare il modulo per il consenso al trattamento dei dati personali. Gli stagisti usufruiscono del prestito solo a condizione che il tutor prenda in carico a proprio nome il materiale bibliografico da loro richiesto. E. assolutamente vietato cedere a terzi le opere ricevute in prestito, nonché portarle fuori della sede lavorativa di appartenenza. In previsione di un.assenza prolungata dal luogo di lavoro (missioni, congedo ordinario e straordinario) l.utente è tenuto alla restituzione del materiale ricevuto in prestito, indipendentemente dalla scadenza dei termini di consegna. B - DURATA Il materiale monografico e fotografico, di norma, è concesso in prestito per un periodo di 30 giorni, il materiale periodico e cartografico per un periodo di 7 o 15 giorni, il materiale di .facile consumo. (come ad es. i vocabolari e gli atlanti) fino ad un massimo di 7 giorni. Il materiale monografico, in caso di interesse prevalente o esclusivo di determinate unità, viene concesso in prestito per un periodo di 3 mesi (90 gg) o 6 mesi (180 gg), mediante la formula del deposito. Tuttavia, l.utente è comunque tenuto a rendere disponibili le opere ricevute in consegna, nel caso in cui queste vengano richieste in consultazione alla Biblioteca da altri utenti. L.eventuale rinnovo del prestito (proroga) viene concesso a discrezione della Biblioteca, su richiesta dei diretti interessati, a patto che non vi siano prenotazioni da parte di altri utenti. In qualsiasi momento, il personale della Biblioteca può richiedere agli utenti un riscontro dell.integrità del materiale dato in prestito. Art. 7 - PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO (ILL) E FORNITURA DI DOCUMENTI (DD)Il prestito interbibliotecario (ILL . Interlibrary Loan) e fornitura di documenti (DD - document delivery) è un servizio mediante il quale la Biblioteca offre ai propri utenti la possibilità di ottenere libri in prestito o riproduzioni di articoli da altre biblioteche partner che aderiscono a reti di cooperazione interbibliotecaria (come ACNP, SBN- ILL e NILDE). Il servizio, di norma, è erogato agli utenti a titolo gratuito e alle altre biblioteche in regime di reciprocità. Le richieste di DD/ILL vengono evase entro tre giorni lavorativi dalla ricezione. Le richieste di ILL e DD, corredate dei riferimenti bibliografici necessari ad identificare e a localizzare il documento di interesse, devono essere indirizzate al seguente indirizzo e-mail: biblioteca.ill@isprambiente.it (o al fax 06-50072961). Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi al personale della Biblioteca in sala lettura o contattarlo ai seguenti recapiti: tel. 06.5007-4803/ 4542/4900 /2423. Al fine di garantire un.equa ripartizione del servizio tra gli aventi diritto, ogni utente può richiedere, in DD, fino ad un massimo di 4 articoli alla volta. 7.1. Richieste di prestito a biblioteche nazionali ed estere (Borrowing) - riservato ai dipendenti ISPRA Tutto il personale dell.ISPRA può usufruirne del servizio, previa accettazione delle norme che regolano tale servizio, sia dal punto di vista giuridico che economico (compreso l.eventuale rimborso delle spese postali o di riproduzione, qualora sia richiesto dalle biblioteche partner). Al fine di garantire un.equa ripartizione del servizio tra gli aventi diritto, ogni utente può richiedere, in ILL, fino ad un massimo di tre monografie alla volta. Eventuali richieste di rimborso per spese di spedizione o di riproduzione sono a carico del richiedente; il comprovato pagamento costituisce condizione indispensabile per la consegna del materiale richiesto da parte dei bibliotecari. In caso di totale o parziale danneggiamento del volume, l.utente sarà tenuto a risarcire la Biblioteca fornitrice, secondo le modalità previste dal regolamento interno alla stessa. In attesa della regolarizzazione della sua posizione, all.utente verrà preclusa la fruizione di tale servizio. 7.2. Richieste di prestito da biblioteche nazionali ed estere (Lending) . riservato alle biblioteche partner .tramite form on-line presente sul sito della Biblioteca; .via mail: biblioteca.ill@isprambiente.it .via fax: (+39) 06-50072961; .mediante altri sistemi (ILL SBN, NILDE, ACNP). La durata del prestito è pari a 30 giorni, se non diversamente specificato e non è rinnovabile. L.invio delle riproduzioni di documenti può essere effettuato mediante servizio postale, fax o spedizione in formato elettronico, in relazione alla quantità e alla tipologia del materiale. Non è consentito il prestito interbibliotecario delle seguenti tipologie di materiale: - foto da rilevamento aereo; - opere di particolare valore storico; - opere di consultazione; - periodici; - materiale cartografico; - materiale in precario stato di conservazione. ART. 8 - OBBLIGHI DELL.UTENTE E REGIME SANZIONATORIO L.utente è ritenuto, a tutti gli effetti, responsabile della custodia e del buono stato di conservazione del materiale ricevuto in consegna. Egli ha l.obbligo di : .rispettare rigorosamente le norme di legge che regolano l.uso dei luoghi aperti al pubblico e dei beni pubblici; .attenersi alle disposizioni del presente regolamento; .segnalare al personale presente in sala lettura il possesso di materiale di proprietà personale (libri, periodici, carte, foto), sia all.entrata che all.uscita della Biblioteca; .depositare borse e zaini negli spazi adibiti a tale scopo; .osservare un comportamento che non arrechi disturbo agli altri utenti e che non interferisca con l.erogazione dei servizi all.utenza; .adottare un comportamento diligente che non arrechi pregiudizio al materiale ricevuto in consegna ovvero che non ne determini il suo deterioramento e/o perdita; .restituire la documentazione presa in prestito, nelle medesime condizioni in cui essa si trovava al momento della consegna,entro i termini previsti, ovvero tempestivamente a fronte di una specifica richiesta da parte del personale della Biblioteca; .fare presente al personale della Biblioteca, al momento della presa in carico dei volumi, l.eventuale presenza di parti deteriorate (strappi, pagine mancanti.); .verificare la correttezza d
Historical notes
Dal 08.08.2002 assorbe RM427 Biblioteca ANPA. Dal 25 giugno nuova denominazione della Biblioteca APAT. Dal 25 giugno ha assorbito la Biblioteca dell'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica INFS (BO043) e la Biblioteca dell'Istituto Centrale per la Ricerca Scientifica e Tecnologica Applicata al Mare ICRAM (RM520)