LIBRARY FULL RECORD

Biblioteca. Dipartimento di Fisica dell'Università La Sapienza

Code: RM008    ICCU code: RM1158    SBN code: RMS FI    Library kind: Dipartimento
Data last updated on 2019
CONTACTS
Tel. 06 49914321 Fax 06 49694319 Email francesca.galvagno@uniroma1.it
Address
P.le Aldo Moro, 5 - 00185 Roma
Web site
https://www.phys.uniroma1.it/fisica/biblioteca
Staff
Director: Dott.ssa Maria Luisa Libutti Technical manager: Prof. Sergio Caprara Scientific manager: Prof. Angelo Vulpiani Employees: 3
Archive holdings
Books: 26000 ACNP periodicals: 943, referred active: 33
Discipline
Scienze fisiche e astronomiche
TIMETABLE
monday:
8:30-19:00        
tuesday:
8:30-19:00        
wednesday:
8:30-19:00        
thursday:
8:30-19:00        
friday:
8:30-19:00        
saturdat:
chiuso    
sunday:
chiuso    
SERVICES
Enabled services: ACNP Catalogue; It adheres to sbn; Reading seats: 90; Public terminals: 8; Services available: Bibliographic search online; Photocopies; Service notes: Utilizzo di rete wireless Sapienza e Eduroam
DOCUMENT DELIVERY
La biblioteca effettua il servizio di DD gratuitamente a biblioteche universitarie, enti pubblici e di ricerca, a condizioni di reciprocita`. Le fotocopie vengono fornite per scopo di studio e per uso strettamente personale
CONSULTATION AND LOAN
Consultation is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users; Loan is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users; Service notes: Utilizzo di rete wireless Sapienza e Eduroam
Regulation
IL DIRETTORE VISTO l.art. 15 comma 6 del vigente Statuto; VISTO l.art. 6, comma 4, lettera f) del Regolamento organizzativo del Sistema Bibliotecario Sapienza (SBS), emanato con D.R. n. 4461 del 15.12.2011; VISTA la delibera n. 324/14 del 1.07.2014 con la quale il Senato Accademico ha approvato il Regolamento-quadro; VISTA la delibera n. 202/14 del 15.07.2014 con la quale il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Regolamento-quadro con la modifica dell.art. 2, comma 1, lettera a); VISTO il Regolamento quadro, DR n.1963 del 18/08/2014 VISTA la delibera del Consiglio di Dipartimento del 12/11/2014 DECRETA l.emanazione del Regolamento per l.organizzazione e l.erogazione dei servizi all.utenza della Biblioteca del Dipartimento di Fisica, che entra in vigore dalla data del presente decreto, nel testo seguente: Art. 1. PRINCIPI GENERALI 1. La Biblioteca del Dipartimento di Fisica come struttura di supporto alla didattica ed alla ricerca: a. adotta un regolamento dei servizi conforme allo schema emanato da SBS e lo rende pubblico sul sito web proprio e di SBS; b. assicura l.accesso agli utenti ( Art.2 ) alle sale lettura e alle postazioni dedicate alla ricerca; c. garantisce l.accesso alle collezioni cartacee ed elettroniche, tramite il catalogo di ateneo e gli altri cataloghi in linea, assicurando la correttezza e completezza dei dati relativi al materiale bibliografico acquisito; d. eroga i servizi a tutti gli utenti istituzionali nel rispetto dell.uguaglianza dei diritti e della semplificazione delle procedure; e. assicura i servizi nell'ambito delle modalità stabilite, con continuità e regolarità, comunicando tempestivamente qualsiasi modifica o interruzione degli stessi e adoperandosi . nel caso di interruzione . al ripristino del servizio nel più breve tempo possibile; f. garantisce un.adeguata informazione sulle attività, sui servizi offerti e sulle modalità di fruizione degli stessi, aggiornando regolarmente la propria pagina nell.anagrafe delle biblioteche del Sistema Bibliotecario e il sito web della biblioteca; g. gestisce la circolazione dei documenti con procedura automatizzata, utilizzando i software acquisiti dall.Ateneo. Art. 2. UTENTI DELLA BIBLIOTECA E DEL SISTEMA BIBLIOTECARIO SAPIENZA Sono utenti della Biblioteca e del Sistema Bibliotecario Sapienza : a. gli utenti istituzionali: gli studenti, i docenti, i ricercatori, i dottorandi, i borsisti, il personale tecnico-amministrativo e tutti coloro che hanno un rapporto di studio o di lavoro (anche temporaneo ma istituzionale) con l'Università Sapienza, il Policlinico Umberto I e l.Azienda Ospedaliera Sant. Andrea e il Polo di Latina; b. gli utenti (ricercatori e personale tecnico-amministrativo) di altri Enti (INFN, CNR, etc.) con i quali sono attivi accordi e/o convenzioni per l.accesso ai servizi della biblioteca; c. gli utenti esterni: autorizzati dal Direttore della biblioteca (cultori della materia, professionisti, docenti e studenti di altre Università e di altri Enti di istruzione, etc.). Art. 3. ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO DELLA BIBLIOTECA 1. La biblioteca è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 18,30 sulla base dell.assegnazione di risorse umane attualmente disponibili. L.erogazione dei servizi termina alle 18,20 per permettere le operazioni di regolare chiusura della struttura. L.orario di apertura e di accesso ai servizi bibliografici è indicato nella pagina web della biblioteca e sul sito di SBS. 2 Ogni eventuale riduzione di orario verrà tempestivamente comunicata al pubblico attraverso avvisi cartacei e online sul sito della biblioteca. Art. 4. SERVIZI 1. I servizi della biblioteca Sono garantiti i seguenti servizi di base: A. Consultazione in sede del materiale cartaceo ed elettronico B. Prestito locale C. Prestito Interbibliotecario (ILL) e fornitura di articoli (DD) D. Reference (informazione bibliografica, assistenza e orientamento) E. Servizi online da catalogo F. Servizi per la didattica G. Riproduzione (in sede) nei limiti della normativa H. Servizi per la ricerca Per accedere ai servizi, l.utente deve effettuare l.iscrizione alla biblioteca, presentando un documento di riconoscimento. Tale iscrizione è valida all.interno del circuito della rete delle biblioteche del Polo RMS SBN Sapienza e Regione Lazio, previa autorizzazione delle singole biblioteche. A. Consultazione in sede 1. La consultazione del patrimonio documentario della biblioteca è consentita a tutti gli utenti. 2. L.accesso ai documenti è regolato sulla base dell.organizzazione delle raccolte e della tipologia dei documenti ed è consentito a tutti gli utenti iscritti. 3. Le consultazioni vengono registrate nel sistema automatizzato di gestione dei servizi con il sistema di autoprestito RFID. B. Prestito locale 1. Il servizio di prestito locale consente agli utenti di usufruire gratuitamente del materiale posseduto dalla biblioteca fuori dalle sale lettura della biblioteca stessa per un determinato numero di giorni. 2. Sono soggette a restrizioni per il prestito esterno alcune categorie di opere, di seguito elencate: a. periodici e miscellanee, sia in fascicoli sciolti che rilegati; b. opere di consultazione generale e specialistica (dizionari, enciclopedie, repertori, atlanti, etc.); c. opere antiche, rare e di pregio; d. opere in precario stato di conservazione; e. tesi di laurea f. opere per le quali si ritiene comunque necessaria la costante presenza in sede (ad es. testi d.esame in unica copia) La disponibilità o meno dei volumi è chiaramente indicata nel catalogo in linea. 3. Sono ammessi al prestito, previa iscrizione ai servizi della biblioteca: a. gli utenti istituzionali, di diritto b. gli utenti di altri Enti e/o Università con i quali sono attivi accordi e/o convenzioni per l.accesso ai servizi c. gli utenti esterni che abbiano motivato interesse a usufruire del servizio. 4. Il prestito locale è concesso: a. agli studenti per un massimo di 3 volumi per 15 giorni, prorogabili nel caso in cui non ci siano prenotazioni da parte di altri utenti; b. a tutti gli altri utenti per un massimo di 3 volumi (5 per i ricercatori, 10 per i docenti) per 30 giorni, prorogabili nel caso in cui non ci siano prenotazioni da parte di altri utenti. 5. Il prestito locale è registrato con procedura automatizzata nel sistema centralizzato di gestione dei servizi, tramite la postazione di autoprestito RFID. 6. Il materiale bibliografico acquistato con i fondi di ricerca è riservato ai titolari della ricerca per un periodo minimo di 1 anno, rinnovabile fino al termine della ricerca. I titolari della ricerca garantiscono comunque la consultazione in sede, con modalità congrue (es. preavviso e/o prenotazione per la consultazione) C. Prestito interbibliotecario e fornitura di copia di articoli . Il prestito interbibliotecario (Inter Library Loan - ILL) è il servizio che ha come scopo lo scambio di documenti originali tra le biblioteche, ad uso esclusivamente personale e a scopo di studio. . La fornitura di copie (Document Delivery . DD) è il servizio volto a fornire copia di una parte di documento, normalmente un articolo di rivista, un capitolo di volume etc., ad esclusivo uso personale e scopo di studio. . Il catalogo delle biblioteche della Sapienza consente di localizzare i documenti, cioè conoscere la collocazione esatta del libro o della rivista in una o più di una biblioteca del Sistema Bibliotecario Sapienza. . La biblioteca risponde in modo autonomo alle richieste di prestito interbibliotecario ricevute. Le richieste sono gestite tramite le funzioni presenti nel sistema centralizzato di gestione dei servizi. Condizioni di fornitura del servizio: Il prestito interbibliotecario e la fornitura di copie, si attuano unicamente tra biblioteche: quindi l'utente interessato vi accede tramite la biblioteca, alla quale è iscritto, che effettuerà la richiesta a suo nome e gli consegnerà i documenti richiesti, impegnandosi a rispettare le regole dettate dalla biblioteca prestante riguardo ai tempi, le modalità d.uso e gli eventuali rimborsi per spese e servizi. Il pagamento deve essere fatto nel rispetto della normativa fiscale vigente. Per le biblioteche esterne (nazionali e internazionali) La biblioteca eroga il servizio osservando i seguenti parametri di riferimento: . Per il prestito interbibliotecario - numero max. di volumi per richiesta: 3 volumi - durata minima del prestito: 30 gg. - Tempi standard di risposta e invio 7 gg. lav. . Per la fornitura di copie - numero max. di copie per ciascuna richiesta : 5 - Tempi standard di risposta e invio: max. 3 gg. lav. Per gli utenti istituzionali (previa iscrizione ai servizi della biblioteca) Si accettano richieste di servizio per materiale non presente nelle biblioteche dell.Università. . Per il prestito interbibliotecario: - numero di richieste (garantito da ogni biblioteca): 3 volumi . Per la fornitura di copie : - numero di richieste : 5 I tempi di risposta, arrivo e durata del prestito dipendono dalla biblioteca che invia il materiale. Tariffe L.applicazione delle tariffe è effettuata nel rispetto della normativa fiscale vigente. Per gli utenti istituzionali il servizio di prestito interbibliotecario e di fornitura di copie è gratuito se i documenti sono posseduti da biblioteche con le quali sono stati stipulati accordi e/o convenzioni specifici. Negli altri casi, le spese sono a carico del richiedente. a. Per le biblioteche esterne alla Sapienza, con le quali sono stati stipulati eventuali accordi e/o convenzioni per uno scambio di servizi reciproco bilanciato la fornitura del materiale è gratuita. In tutti gli altri casi, l.invio di volumi da parte della biblioteca è soggetto ad una tariffa, a rimborso delle spese sostenute per il servizio. b. Ogni plico verrà spedito per posta raccomandata e deve essere restituito per posta raccomandata. Eventuali spedizioni per posta prioritaria o corriere devono essere concordate con la biblioteca prestante che se ne farà carico. c. Le tariffe per il recupero delle spese relative alla fornitura del servizio sono stabilite dall'apposito tariffario approvato dal Comitato SBS. d. Gli importi, le modalità di pagamento e le relative specifiche sono indicate sul sito web della biblioteca. D. Reference Con il servizio di reference la biblioteca svolge una serie di attività volte a soddisfare i bisogni informativi e conoscitivi della propria utenza. Esse riguardano l.organizzazione, l.accesso e la valutazione delle risorse informative, l.assistenza e la consulenza all.utenza nel recupero delle informazioni e dei documenti. A tal fine si impegna, compatibilmente con le risorse a disposizione: - a fornire e mantenere aggiornati gli strumenti utili per la ricerca; - a fornire assistenza agli utenti in presenza o in remoto La biblioteca può organizzare attività di formazione al fine di rendere l'utente il più possibile autonomo nell'uso di tali strumenti. E. Servizi online da catalogo La biblioteca ha attivato i servizi online da Opac, che consente a tutti gli utenti iscritti alla biblioteca di accedere ad uno spazio personale, attraverso il quale possono effettuare prenotazioni di volumi, registrare ricerche e bibliografie, esaminare la propria situazione di prestiti e prenotazioni, suggerire acquisti, prenotare l.uso di personal computer e della rete wireless locale. F. Servizi per la didattica La biblioteca rivolge agli studenti una serie di attività a supporto della didattica. Collabora con i docenti al fine di fornire agli studenti il materiale didattico relativo a corsi, esami e tesi. In relazione con il servizio di reference (v. punto D) ci sono incontri individuali di informazione bibliografica di base e/o specialistica. Organizza corsi di istruzione all.uso della biblioteca e/o di information literacy. G. Riproduzione (in sede o fuori sede) nei limiti della normativa Le fotocopie per uso personale di articoli o brani di opere, sono consentite nel rispetto della vigente legislazione sul diritto d'autore. Il materiale di pregio, o comunque suscettibile di danneggiamento, può essere riprodotto solo su autorizzazione del Direttore della Biblioteca, nel rispetto della vigente legislazione sul diritto d'autore, e fatte salve le particolari limitazioni alle quali l'utilizzazione dell'esemplare sia eventualmente sottoposta. H. Servizi per la ricerca Questi servizi riguardano le attività svolte nella biblioteca per la gestione delle licenze per le risorse elettroniche, la diffusione di informazioni, il controllo di qualità sui dati, l.open access e tutte le attività finalizzate alla diffusione dei prodotti di ricerca della Sapienza. La biblioteca è tenuta a partecipare ai progetti cooperativi secondo la disponibilità di risorse umane. A.2 Altri servizi In base ad effettive esigenze e alle risorse disponibili, anche con accordi tra le diverse strutture della Facoltà di Scienze MFN, sono stati attivati ulteriori servizi: a. Corsi di formazione e/o orientamento agli studenti b. Organizzazione eventi e mostre c. Servizio di prenotazione postazioni internet d. Servizio di autoprestito con tecnologia RFID A.3 I servizi centralizzati Il Sistema Bibliotecario Sapienza organizza centralmente i seguenti servizi: a. Sito web di SBS b. Catalogo di Ateneo c. Risorse elettroniche centralizzate d. Servizio discovery e. Servizio proxy server f. Chiedi al bibliotecario g. UNIRMS DD centralizzato di periodici online h. Pick-up per il prestito ILL i. Sapienza Digital Library j. Organizzazione di corsi di formazione con tools per la formazione di base e il riconoscimento di crediti k. Organizzazione eventi e mostre Art. 5. SANZIONI Garanzie a tutela del materiale oggetto dei servizi di consultazione, prestito locale e prestito interbibliotecario a. Il prestito è personale. L'utente è tenuto a rispondere dei documenti ricevuti in prestito e della loro integrità, a restituirli entro la data di scadenza ed a rispondere tempestivamente ad eventuali solleciti che vengono di norma inoltrati via e-mail. b. Chi è ammesso al prestito è tenuto a comunicare immediatamente alla biblioteca ogni eventuale cambiamento di residenza e/o domicilio, recapito telefonico o indirizzo di posta elettronica. c. Al momento della consegna, l'addetto al prestito e l'utente sono tenuti a controllare l'integrità, lo stato di conservazione del documento e le particolarità di rilevante interesse dell'esemplare, nonché la presenza e lo stato di conservazione degli eventuali allegati. Tali elementi, unitamente a mancanze, imperfezioni e danni eventualmente riscontrati, che non incidano sulla conservazione del documento richiesto e ne consentano quindi la fruizione ed il prestito, devono essere segnalati mediante l'aggiornamento dei dati al sistema SBN SOL. d. All'atto della consegna del documento, il richiedente riceve la notifica via e-mail della scadenza del prestito e si impegna a rispettare