LIBRARY FULL RECORD

Biblioteca di Filosofia e storia. Polo 6, Università di Pisa

Code: PI015    ICCU code: PI0251   
Data last updated on 2019
CONTACTS
Tel. 050/2215528 Fax 050/2215201 Email fabiana.gallizia@sba.unipi.it
Address
Via Paoli, 9 - 56126 Pisa
Web site
http://www.sba.unipi.it/fil
Staff
Director: Dott.ssa Cinzia Bucchioni Scientific manager: Prof. Giovanna Marotta Employees: 8
Archive holdings
Books: 159000 ACNP periodicals: 2011, referred active: 87
Discipline
Scienze filosofiche Scienze storiche, archivistica e biblioteconomia Scienze politiche e sociali Scienze pedagogiche Scienze psicologiche
TIMETABLE
monday:
8:30-23:00    
tuesday:
8:30-23:00    
wednesday:
8:30-23:00    
thursday:
8:30-23:00    
friday:
8:30-20:00    
saturdat:
9:00-20:00    
sunday:
chiuso    
Time notes: Il servizio di prestito termina quindici minuti prima della chiusura. Per variazioni di orario consultare la pagina web della biblioteca all'indirizzo - http://www.stm.unipi.it/Biblioteca/biblioteca/orario.html
SERVICES
Enabled services: ACNP Catalogue; Periodical administrative management (GAP); Reading seats: 70; Public terminals: 7; Services available: Bibliographic search online; Photocopies; Available media: cd-rom; micro-fiches; micro-film; Other management systems: Aleph
DOCUMENT DELIVERY
Il servizio non è rivolto ai privati.
CONSULTATION AND LOAN
Consultation is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users; Loan is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users;
Regulation
REGOLAMENTO DEI SERVIZI Art. 1 Finalità e servizi La Biblioteca di Filosofia e storia acquisisce, organizza, cataloga e conserva il materiale librario e documentale di interesse specifico per le aree culturali di filosofia e storia. La Biblioteca provvede a rendere disponibile il suddetto materiale mediante efficienti strumenti di ricerca e la diffusione dell'informazione bibliografica.La Biblioteca, in stretto collegamento con il Sistema Bibliotecario d'Ateneo, promuove la necessaria collaborazione con le altre biblioteche locali, nazionali e internazionali. La Biblioteca fornisce i seguenti servizi: 1) consultazione in sede 2) fotocopiatura 3) prestito locale 4) servizio interbibliotecario di prestito e di fornitura di documenti (ILL e DD) 5) lettura e stampa di microfilms e microfiches 6) orientamento e istruzioni all.uso della biblioteca e dei suoi servizi 7) informazione bibliografica, anche con l.ausilio di strumenti informatici per l.accesso alle risorse in rete ART. 2 Accesso L'ammissione alla Biblioteca ed ai suoi servizi è consentita alle seguenti categorie: .utenti interni: studenti, docenti, ricercatori, personale tecnico amministrativo, borsisti, dottorandi, specializzandi, assegnisti, contrattisti dell'Ateneo; .utenti esterni: tutti coloro che, pur non appartenendo all'Ateneo, hanno particolari esigenze di studio e di ricerca. ART. 3 Servizi 1.Consultazione: La consultazione del materiale librario è aperta a tutti gli utenti. Per accedere alla consultazione di tesi, fondo storico, materiale dislocato presso l.Archivio dell. Ateneo è necessario inoltrare alla biblioteca richiesta preventiva. L'opera verrà consegnata il giorno lavorativo successivo (terzo giorno lavorativo successivo per il materiale conservato presso l.Archivio di Ateneo). 2.Fotocopiatura: E' consentita la fotocopiatura dei testi, per motivi di studio e nei termini previsti dalle leggi sul copyright, tramite le apparecchiature messe a disposizione nei locali della biblioteca. Non è consentito fotocopiare: 3.tesi (salvo riproduzioni di parti documentali su autorizzazione scritta di un docente dei Dipartimenti di Filosofia e Storia) materiale di pregio e raro o in stato di conservazione non idoneo alla fotocopiatura. 4.Prestito: Gli utenti interni possono accedere al prestito per tutta la durata del loro rapporto con l'Ateneo, compilando il modulo predisposto dall.Area bibliotecaria, archivistica e museale e allegando un documento di identità e secondo le seguenti modalità: 1. studenti: dietro presentazione del libretto d'iscrizione all'Università o autocertificazione (Legge 4 gennaio 1968, n.15 e successive integrazioni e modifiche); 2. docenti, ricercatori e PTA, borsisti, dottorandi, specializzandi, assegnisti, contrattisti dei Dipartimenti di Filosofia e Storia, senza ulteriori formalità. 3. docenti, ricercatori, borsisti, dottorandi, specializzandi, assegnisti, contrattisti e PTA delle altre Facoltà dell.Università di Pisa, studenti e docenti della Scuola Normale Superiore, della Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento S. Anna e dell.IMT (Istituzioni mercati e tecnologie), senza ulteriori formalità; 4. gli utenti esterni, che desiderino essere ammessi al prestito, devono presentare una lettera di malleveria di un docente dei dipartimenti di Filosofia o di Storia oppure una motivata richiesta della struttura di appartenenza. La direzione della biblioteca si riserva di valutare nel merito i singoli casi. Il prestito è consentito fino ad un massimo di 5 volumi per un mese di tempo, per gli utenti interni ed esterni. In relazione ai fini istituzionali di ricerca propri dei Dipartimenti che costituiscono la Biblioteca, per i docenti, ricercatori, personale tecnico-amministrativo, borsisti, dottorandi, specializzandi, assegnisti, contrattisti e laureandi dei Dipartimenti di Filosofia e di Storia (dietro presentazione di attestato del loro relatore) il prestito è consentito fino ad un massimo di 12 volumi per la durata di due mesi. In ogni caso, il prestito è rinnovabile per un altro mese se l.opera non è stata richiesta da altri utenti. Il rinnovo deve essere effettuato prima della scadenza del prestito; può essere effettuato anche dall.utente stesso, su web, utilizzando la password ricevuta al momento dell.iscrizione. L.utente può prenotare per il prestito un volume che sia in prestito ad altro utente, operando direttamente su web con la password ricevuta al momento dell.iscrizione. Sono esclusi dal prestito, per tutti, i volumi rari conservati nel Fondo Storico, le tesi di laurea e le microforme. Per le microforme, a fronte di specifiche esigenze di ricerca dei docenti dei Dipartimenti di Filosofia e Storia, si può prevedere un.eccezione, pur nei limiti previsti dalle regole generali del prestito. Le opere di consultazione, contrassegnate con la sigla CONS, i periodici, i manuali, i testi che figurano nei programmi d.esame dell.anno in corso e di quello precedente (contrassegnati mediante adesivo colorato), sono di norma escluse dal prestito, ma è prevista una forma di prestito temporaneo (24 ore), nel limite di 2 volumi per utente, se l.utente lascia in deposito un documento di identità (carta di identità o patente) che verrà riconsegnato al momento della restituzione dei volumi ricevuti.In qualsiasi momento, per ragioni di controllo o di servizio, la Direzione può richiedere un libro dato in prestito. Il libro deve essere reso disponibile entro 24 ore dalla comunicazione.Gli studenti che presentano domanda di laurea e gli studenti che, per qualsiasi motivo, lasciano l'Università di Pisa (trasferimento, rinuncia agli studi etc.) si impegnano ad ottemperare ai loro obblighi nei confronti della Biblioteca entro il limite massimo di 15 giorni dalla cessazione del rapporto. SANZIONI L.utente che non ha restituito i volumi presi in prestito nei tempi previsti è escluso dal servizio fino al momento della restituzione. ulteriormente per un periodo pari al ritardo. E. prevista una sospensione dal prestito di un mese a carico di chi non restituisce nei tempi previsti i testi in programma d.esame. In caso di mancata restituzione l.utente verrà segnalato all.Ufficio legale dell. Ateneo per il recupero dell.opera. Il nominativo sarà pure segnalato al Presidente del Corso di laurea e al Preside per eventuali provvedimenti disciplinari di loro competenza. ART. 4 Servizi interbibliotecari (prestito interbibliotecario, richiesta e fornitura di fotocopie) Il servizio viene erogato ai docenti e agli studenti di filosofia e di storia e agli iscritti alla SSIS. Gli utenti che vogliono usufruire di questo servizio devono compilare l.apposito modulo per la richiesta disponibile presso il banco oppure scaricabile all.indirizzo: www.stm.unipi.it/Biblioteca/prestito/ill.html. Il personale inoltra la richiesta e avverte l.utente al momento in cui il materiale arriva; il tempo medio di arrivo è di circa 10 giorni. La durata del prestito è di 20 giorni dal momento dell.arrivo del documento in biblioteca; il prestito non è rinnovabile. Al momento della consegna del materiale all.utente viene rilasciata una ricevuta attestante l.avvenuto pagamento dei rimborsi. Se l.utente restituisce il materiale in ritardo o addirittura non lo restituisce, sarà escluso definitivamente dal servizio. ART. 5 Orientamento sull'uso della biblioteca e dei suoi servizi, informazioni bibliografiche Il personale addetto provvede ad indirizzare l'utente ai vari servizi offerti dalla Biblioteca e, a richiesta, fornisce tutte le informazioni necessarie per una consultazione rapida ed efficace dei vari cataloghi e repertori bibliografici sia cartacei che su Cd -Rom o in rete. ART. 6 Norme di accesso e comportamento Al momento dell.entrata in Biblioteca gli utenti dovranno lasciare borse e zaini negli appositi armadietti. Il personale della Biblioteca non è responsabile degli oggetti o beni personali introdotti dagli utenti nei suoi locali o depositati negli armadietti. E' vietato parlare o studiare ad alta voce, fumare, introdurre cibi e utilizzare apparecchiature rumorose, far suonare i telefoni cellulari e rispondere ad essi all.interno delle sale di studio, e comunque arrecare disturbo agli altri utenti. L.ammissione nei locali della biblioteca è subordinata al rispetto delle regole di convivenza imposte dalla frequenza di un luogo di studio. La Biblioteca è dedicata alle discipline filosofiche e storiche nell.ambito dell.Ateneo pisano. I posti di lettura della Biblioteca sono destinati in via prioritaria agli utilizzatori del materiale proprio della Biblioteca, ai quali viene riservata in via esclusiva almeno una sala. E. vietato occupare posti a sedere per persone non presenti al momento. E. vietato assentarsi dalla Biblioteca lasciando occupato il posto a sedere con oggetti personali o in qualsiasi altro modo, se non per brevi assenze (massimo 30 minuti) da segnalare per iscritto. In caso di assenze più lunghe e comunque in mancanza di segnalazione scritta dell.orario, il posto è considerato libero e a disposizione di chi ne necessiti. E. vietato danneggiare il materiale bibliografico e apporvi notazioni. Il patrimonio documentale della biblioteca è dotato di sistema antitaccheggio. Qualora le apparecchiature di rilevamento elettronico entrino in funzione gli utenti sono tenuti a consentire che il personale verifichi l'eventuale possesso di materiale documentale della biblioteca. In Biblioteca è disponibile l.accesso wifi alle rete internet tramite le credenziali di Ateneo. Sono inoltre disponibili alcuni computer per la navigazione in internet, a tempo limitato e per ragioni di studio, tramite le credenziali di Ateneo. Sono infine disponibile alcuni computer a navigazione limitata ai cataloghi e ai servizi interni, utilizzabili senza alcuna credenziale. E' vietato manomettere a qualsiasi titolo la configurazione, l'assetto del software e le apparecchiature hardware messe a disposizione. Nel caso che un utente danneggi il materiale librario o di altro ambito, il Consiglio della Biblioteca potrà deliberare di escluderlo, temporaneamente o definitivamente, dall'accesso ai servizi della Biblioteca. Qualora il profilo dei danni arrecati risulti grave, il Presidente, sentito il Consiglio, potrà intraprendere le opportune azioni legali volte alla tutela del patrimonio della biblioteca. Nel caso un utente assuma comportamenti gravemente scorretti nei confronti degli altri utenti o del personale della Biblioteca, o richiamato dal personale al rispetto del presente regolamento, non vi si uniformi, il Direttore della Biblioteca potrà disporne l.esclusione, temporanea o definitiva, dai servizi delle Biblioteche dell.Ateneo. Il personale è a disposizione dell'utenza per la segnalazione di eventuali disagi o proposte di miglioramento dei servizi; proposte e reclami possono essere inoltrati anche per iscritto al Direttore della biblioteca, che è tenuto a fornire sollecita risposta. ART. 7 Modifiche al Regolamento Il presente regolamento potrà essere modificato con apposita delibera del Consiglio della Biblioteca. Le proposte di modifica potranno essere avanzate dal Presidente o da almeno due componenti del Consiglio. ART. 8 Disposizioni transitorie Il presente Regolamento entra in vigore, con provvedimento d.urgenza del Presidente, il 1° febbraio 2010, e deve essere portato a ratifica del prossimo Consiglio di Biblioteca entro 2 mesi. ..