LIBRARY FULL RECORD

Biblioteca di Psicologia "Fabio Metelli"

Code: PD016    ICCU code: PD0326   
Data last updated on 2013
CONTACTS
Tel. 049 8276470 Fax 049 8276469 Email delivery.psicologia@unipd.it
Address
Via Venezia 12/2 - 35131 Padova
Web site
http://bibliotecapsicologia.cab.unipd.it/
Staff
Employees: 11
Archive holdings
Books: 20000 ACNP periodicals: 720, referred active: 435
TIMETABLE
monday:
8:30-18:00        
tuesday:
8:30-18:00        
wednesday:
8:30-18:00        
thursday:
8:30-18:00        
friday:
8:30-18:00        
saturdat:
chiuso    
sunday:
chiuso    
SERVICES
Enabled services: ACNP Catalogue; Reading seats: 158; Public terminals: 32; Services available: Photocopies; Service notes: Prestito agli esterni previo acquisto di Tessera SBA.
DOCUMENT DELIVERY
Il servizio è gratuito per le biblioteche con le quali vige un accordo di reciproco scambio gratuito. Per le condizioni di fornitura e l'eventuale rimborso spese, consultare la pagina: http://bibliotecapsicologia.cab.unipd.it/usa-la-biblioteca/contenuti/document-delivery
CONSULTATION AND LOAN
Consultation is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users; Loan is available for: teachers; researchers; undergraduates; faculty students; university student; external users; Service notes: Prestito agli esterni previo acquisto di Tessera SBA.
Regulation
Parte Prima: Caratteristiche generali e regole di gestione Art. 1: Collocazione e finalità La Biblioteca Metelli ha sede in via Venezia 10, 35131 Padova (piani quinto e sesto dell.edificio denominato Psico 2). Essa costituisce uno dei tre settori del Centro Interdipartimentale di Servizi di Psicologia (assieme a SIG=Servizi Interdipartimentali Generali e a SICI=Servizio Interdipartimentale per il Calcolo e l.Informatizzazione). La Biblioteca ha il compito di acquisire, gestire e rendere fruibile il patrimonio bibliografico dell'area delle scienze psicologiche e di discipline a queste strettamente affini o funzionali, e di offrire in tal modo supporto alle attività di ricerca che si svolgono nei due Dipartimenti psicologici (di Psicologia generale e di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione) e alle attività didattiche nella Facoltà di Psicologia. Essa fa inoltre parte del Sistema Bibliotecario di Ateneo, del quale condivide finalità generali e strutture, e all.interno del quale si qualifica come .biblioteca centrale.. Art. 2: Suddivisione interna La Biblioteca si articola in tre parti principali, che sono il settore monografie, il settore periodici, il settore test psicologici. Essa comprende inoltre: (a) due sale per consultazione libera; (b) un ambiente per la consultazione dell'annata corrente dei periodici; (c) un sistema di postazioni informatiche; (d) due locali per fotoriproduzione; (e) cinque uffici per gli operatori; (f) una raccolta di volumi e materiali di interesse storico. La Biblioteca dispone altresì di un deposito, situato nel semi-interrato del suddetto edificio Psico2, per la conservazione di materiale librario o testistico di non immediata utilità. Art. 3: Risorse 3.1 Spazi La Biblioteca dispone per intero dei piani quinto e sesto dell.edificio denominato Psico2 (via Venezia 10, Padova). Dispone inoltre di un locale nel semi-interrato del medesimo edificio, che usa come deposito. 3.2 Finanze Sotto l'aspetto finanziario, la Biblioteca Metelli costituisce un centro di responsabilità all.interno del CIS di Psicologia, che è organismo con assetto amministrativo autonomo. Gli ordini per spese che riguardano la Biblioteca sono firmati dal Direttore della Biblioteca (previa approvazione della Commissione di Gestione, per ordini superiori ai 20 milioni di lire; cfr. comma 4.1.f) e sono controfirmati dal Direttore del CIS. Il resoconto e la previsione di spesa della Biblioteca costituiscono parte del conto consuntivo e del bilancio preventivo annuali del CIS. Per il proprio funzionamento, la Biblioteca gestisce con autonomia i fondi ad essa attribuiti all.interno del CIS di Psicologia (contributo per il miglioramento della didattica e dei servizi, ecc.); i fondi ad essa assegnati dal Centro di Ateneo per le Biblioteche (CAB) oppure da altri organi dell.Amministrazione dell.Università; eventuali contributi di enti o privati a titolo di liberalità o sulla base di convenzioni per l'utilizzo dei servizi bibliotecari. Entra a far parte del bilancio della Biblioteca il ricavato monetario di prestazioni speciali rese all.utenza (document delivery, stampa documenti, ecc.). Per l'attuazione di progetti speciali, la Biblioteca può presentare domanda di contributi straordinari, tramite il CIS, rivolgendosi all'Amministrazione dell'Ateneo, al CAB, ai due Dipartimenti psicologici, alla Facoltà di Psicologia, o ad altri enti od organizzazioni interessati a tali progetti. 3.3 Personale La Biblioteca Metelli dispone di un proprio organico, composto da personale bibliotecario, amministrativo e ausiliario. Tale personale, inquadrato amministrativamente nel CIS di Psicologia, rimane riservato al settore Biblioteca, e la sua attività viene programmata e verificata in maniera autonoma, secondo gli indirizzi elaborati e decisi dagli organi di gestione della Biblioteca. Il personale amministrativo operante nella Biblioteca istruisce le pratiche amministrativo-contabili relative a questo specifico settore. Le pratiche, vistate dal Direttore della Biblioteca, vengono quindi sottoposte per la verifica e l.approvazione alla Segreteria Amministrativa e al Direttore del CIS di Psicologia. Il personale bibliotecario operante nella Biblioteca svolge le varie attività caratteristiche della struttura (sviluppo del patrimonio, inventariazione, catalogazione, servizi vari all.utenza, formazione dell.utenza, ecc.) essendo tali attività programmate collegialmente, sotto la responsabilità del Direttore della Biblioteca. La Biblioteca può anche avvalersi della collaborazione temporanea di altri operatori, professionalmente non-strutturati (contrattisti a tempo determinato, obiettori di coscienza in servizio sostitutivo civile, studenti part-time, ecc.). L.attività di questi collaboratori viene programmata e verificata dal Direttore o da suo delegato (funzionario di biblioteca). Art. 4: Organi di governo Entro il CIS di Psicologia, alla Biblioteca Metelli è riconosciuta piena autonomia nella gestione delle funzioni bibliotecarie e dei servizi all.utenza. I suoi organi di governo sono la Commissione di gestione ed il Direttore. 4.1 Commissione di gestione La Commissione della Biblioteca dura in carica tre anni ed è composta da sette membri che sono: (a) quattro docenti o ricercatori designati in pari numero dal Dipartimento di Psicologia generale e dal Dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione (tra essi è compreso il Direttore pro-tempore della Biblioteca, che convoca e presiede le riunioni della Commissione); (b) l.addetto di qualifica più elevata tra il personale bibliotecario (o, a parità di qualifica, l'addetto con maggiore anzianità); (c) un rappresentante scelto tra gli altri operatori della Biblioteca (eletto dal gruppo degli operatori); (d) un rappresentante degli studenti della Facoltà di Psicologia (designato dalla rappresentanza studentesca nel Consiglio di Facoltà). La Commissione viene convocata dal Direttore, e si riunisce in seduta ordinaria almeno tre volte l.anno, in seduta straordinaria per iniziativa del Direttore o quando ne facciano richiesta almeno quattro dei suoi membri. Le delibere sono assunte con voto di maggioranza semplice. Nel corso di una riunione, quando gli argomenti all.ordine del giorno lo richiedano, la Commissione può decidere di sentire il parere di persone ad essa esterne; gli invitati non hanno diritto al voto. La Commissione di gestione ha le seguenti attribuzioni: (a) elegge il Direttore, scegliendolo tra i membri docenti (cfr. successivo paragrafo 4.2); (b) coadiuva il Direttore nella sua attività istruttoria, gestionale e di verifica; membri della Commissione possono essere delegati dal Direttore per incarichi speciali, in rapporto alle attività della Biblioteca; (c) discute e approva direttive di ordine generale circa lo sviluppo del patrimonio librario ed il potenziamento e ammodernamento dei servizi; (d) discute e approva il resoconto e la previsione di spesa preparati annualmente dal Direttore. (e) discute e approva il piano generale delle attività e la relazione sulle attività svolte dalla Biblioteca preparati annualmente dal Direttore; (f) viene obbligatoriamente consultata dal Direttore ed esprime un parere per esso vincolante nel caso di singole proposte di spesa con importi superiori ai 20 milioni di lire, fatta eccezione per i rinnovi di abbonamenti a periodici su carta o in forma elettronica, ed abbonamenti a banche dati; (g) discute e approva eventuali modifiche del Regolamento della Biblioteca Metelli. 4.2 Direttore Il Direttore viene eletto, con voto di maggioranza semplice, dalla Commissione di gestione della Biblioteca. Egli dura in carica per tre anni, così come la Commissione di gestione che lo ha eletto e che egli presiede. La Commissione sceglie il Direttore tra i quattro docenti o ricercatori designati dai due Dipartimenti psicologici come membri della Commissione stessa. Inoltre, nella scelta del Direttore deve essere rispettata, in turni successivi, la regola di alternanza fra membri dell.uno e dell.altro dei due Dipartimenti. Previo consenso esplicitamente espresso da parte delle Giunte dei due Dipartimenti, la regola dell'alternanza può subire delle eccezioni. Il Direttore ha le seguenti attribuzioni: (a) Convoca la Commissione di gestione, almeno tre volte l'anno, e ne presiede le riunioni. (b) In collaborazione con il bibliotecario di più elevata qualifica e con la Commissione di gestione, orienta e coordina l.attività di programmazione e l.organizzazione dei servizi. In particolare, promuove l.arricchimento e aggiornamento del materiale bibliotecario relativo a tutti i settori delle scienze psicologiche. (c) Sovrintende alle attività della Biblioteca e alla gestione del personale. Coordina ad inizio d'anno la definizione dei progetti incentivanti per il personale della Biblioteca, ed esprime a fine anno le valutazioni sui risultati raggiunti. (d) Pone il visto sugli ordini di spesa che riguardano la Biblioteca. In collaborazione con il personale amministrativo ed il bibliotecario di più elevata qualifica, prepara annualmente un resoconto ed una previsione di spesa, che vengono discussi e approvati dalla Commissione di gestione, e poi presentati al Consiglio Direttivo del CIS. (e) Redige al termine dell.anno una relazione circa le condizioni, le attività e le prospettive della Biblioteca, ed un piano generale delle attività per l'anno entrante. (f) Rappresenta la Biblioteca nel Consiglio Direttivo del CIS di Psicologia, e nei rapporti con altre strutture od organismi in Ateneo. (g) Vigila sull.osservanza da parte dell.utenza delle norme del regolamento e interviene nel caso di violazione delle norme stesse; propone modifiche al regolamento vigente. 4.3 Comitato di consulenza test psicologici Per le questioni relative al Settore Test Psicologici, il Direttore si avvale della collaborazione di un Comitato di Consulenza composto da quattro docenti o ricercatori esperti del settore, nominati in pari numero dall.uno e dall.altro dei due Dipartimenti di psicologia. Il Comitato di Consulenza collabora con il Direttore nella definizione degli obiettivi e delle forme organizzative del Settore Test, funge da referente esperto e da promotore nell'acquisto di nuovo materiale attinente al testing psicologico. Parte Seconda: Servizi erogati e regole per l.utenza Art. 5: Classificazione dell'utenza e dei servizi L.utenza di riferimento della Biblioteca Metelli comprende le seguenti categorie: (a) Docenti e ricercatori del Dipartimento di Psicologia generale e del Dipartimento di Psicologia dello sviluppo e della socializzazione. Docenti di altri dipartimenti che svolgono attività didattica nella Facoltà di Psicologia. (b) Studenti e laureandi della Facoltà di Psicologia, studenti europei dei programmi Erasmus/Socrates o di qualsiasi università straniera che collabora con l.Ateneo di Padova. (c) Studenti di dottorato presso i due Dipartimenti psicologici, laureati iscritti a scuole di specializzazione in psicologia, laureati frequentanti corsi di perfezionamento presso i Dipartimenti psicologici. (d) Borsisti, assegnisti, tirocinanti, frequentatori, cultori della materia presso i due Dipartimenti psicologici o la Facoltà di Psicologia. (e) Personale tecnico o amministrativo operante nei due Dipartimenti, nel CIS o nella Facoltà di Psicologia. (f) Docenti e ricercatori di discipline affini alle scienze psicologiche in Ateneo. (g) Studiosi ospiti presso i Dipartimenti psicologici. (h) Operatori di psicologia applicata nel territorio. La Biblioteca Metelli eroga i seguenti servizi, disponibili secondo norme differenziate per le diverse categorie d.utenza: (a) Acquisizione di monografie, abbonamento a periodici, acquisizione di test. (b) Consultazione di volumi monografici e di periodici. (c) Prestito di volumi monografici. (d) Impiego di risorse informatiche, accessibili in Rete, per la didattica e la ricerca. (e) Corsi introduttivi alla ricerca bibliografica ed ai servizi disponibili all.utenza. (f) Ricerca bibliografica assistita (g) Riproduzione di materiali scritti e "document delivery" (h) Consultazione di test psicologici (i) Posti di lavoro attrezzati per studenti portatori di handicap. Art. 6: Norme sullo sviluppo del patrimonio librario e testistico La proposta per l.acquisto di nuove monografie, con fondi ordinari amministrati dalla Biblioteca, costituisce compito e facoltà di tutti i docenti e ricercatori dei due Dipartimenti psicologici. La proposta d.acquisto viene presentata compilando in tutte le sue parti la scheda digitale (presente nel sito internet della Facoltà di Psicologia, sezione dedicata al Centro Interdipartimentale di Servizi, pagina riservata alla Biblioteca), oppure mediante la tradizionale scheda su carta. La proposta d.acquisto è soggetta all.approvazione del Direttore della Biblioteca, il quale considera soprattutto la concordanza dell.argomento dell.opera con l.ambito delle scienze psicologiche, e la disponibilità finanziaria per l.acquisto dell.opera stessa con i fondi della Biblioteca. Il volume proposto, una volta approvato e acquistato, viene inventariato come parte del patrimonio della Biblioteca Metelli (settore del CIS di Psicologia), a norma del Regolamento di Ateneo per l'amministrazione, la finanza e la contabilità generale; viene quindi catalogato secondo le regole del Servizio Bibliotecario Nazionale, e messo a disposizione dell'utenza. Ai docenti e ricercatori dei due Dipartimenti psicologici è dato pure il compito e la facoltà di proporre la sottoscrizione di nuovi abbonamenti a periodici che siano rilevanti per l.area delle scienze psicologiche; la proposta di abbonamento deve essere corredata di qualsiasi documento informativo (scheda di presentazione, fascicolo esemplare, ecc.) che consenta una valutazione della pertinenza e della qualità del periodico proposto. I criteri per la sottoscrizione di nuovi abbonamenti rimangono quelli definiti nella circolare del 23 aprile 1996 (visibile nella pagina web della Biblioteca). Anche la sottoscrizione di un nuovo abbonamento è soggetta all.approvazione del Direttore della Biblioteca. Per decidere, egli verificherà la qualità e pertinenza del periodico scientifico proposto, e controllerà che la medesima raccolta non sia già presente in altre biblioteche nell.Ateneo di Padova. Docenti e ricercatori dei due Dipartimenti psicologici possono proporre l'acquisto di nuovi strumenti di testing psicologico, tanto in lingua italiana quanto in lingua straniera, destinati allo sviluppo del Settore Test della Biblioteca. La proposta d'acquisto viene definita compilando un apposito modulo, che è in distribuzione presso il Settore Test; nel modulo il proponente indicherà tutti i dati in suo possesso che consentano di identificare l'opera richiesta, di determinarne le caratteristiche e rilevanza scientifiche e di valutarne il prezzo. L'acquisto di nuovo m